Aziende, start up, banche, piccole e medie imprese, ad oggi tutti investono sullo sviluppo di App personalizzate. Il 2019 è stato un anno positivo per il settore del mobile che ha visto le imprese sperimentare nuove tendenze per soddisfare le richieste dei clienti.
L’innovazione continuerà anche nel 2020, anno in cui sentiremo sempre più parlare di 5G, intelligenza artificiale, mobile wallets, realtà virtuale e aumentata; strumenti e tecnologie che verranno integrati nei nostri smartphone con l’obiettivo di creare esperienze uniche per l’utente.

App per smartphone

Il fenomeno della app economy raggiungerà il suo apice con lo sviluppo delle Super App, ovvero applicazioni che non si limitano ad una sola funzionalità ma offrono all’utente una vasta gamma di opzioni non necessariamente correlate tra loro: leggere notizie, utilizzare il navigatore, accedere ai profili social, rispondere ad e-mail e messaggi. La fonte primaria è rappresentata dai dati e la loro condivisione consente di offrire servizi personalizzati in base alle esigenze e ai gusti dell’utente, ad esempio:

  • pagamenti con carta di credito;
  •  ricariche per cellulare;
  •  acquisto di biglietti per mezzi pubblici;
  •  prenotazioni per ristoranti ed hotel.

Il 2020 sarà anche l’anno delle Progressive Web App ovvero applicazioni native che vengono sviluppate e caricate come normali pagine web. A differenza delle app tradizionali, le progressive web app rappresentano un ibrido tra le pagine web e le applicazioni mobili; consentono quindi all’utente di svolgere attività a 360° utilizzando un solo dispositivo. Tra le principali caratteristiche troviamo:

  •  Progressive, ovvero sono app pensate per tutti indipendentemente dal browser che viene utilizzato;
  •  Responsive, ovvero si adattano alle dimensioni dello schermo (desktop, smartphone, tablet);
  •  Sicure, in quanto vengono esposte su protocollo HTTPS per evitare l’esposizione delle informazioni;
  •  Linkabili, ovvero facilmente condivisibili tramite URL. 

Quando parliamo di novità per gli smartphone non facciamo riferimento soltanto allo sviluppo di nuove app ma anche alla possibilità di integrare i dispositivi mobili di nuova generazione con altre tecnologie, per esempio gli assistenti digitali. Google Assistant, Siri, Alexa, sono pratici e immediati; vengono utilizzati dalle persone per la gestione dei servizi domestici o per l’intrattenimento.
Questa tendenza continuerà a crescere nel 2020 e gli smartphone saranno i principali strumenti con cui personalizzare bisogni ed esperienze.